STADIO ORESTE GRANILLO

Il primo impianto sportivo di riferimento in Calabria è lo stadio Oreste Granillo, situato in Via Erminio Bercarich, 4
tra la Piazza della Pace e la via Galileo Galilei nella parte meridionale del centro cittadino di Reggio Calabria. Proprietà del Comune, lo stadio è composto da quattro tribune, di cui una è coperta (la tribuna Ovest). Lo stadio offre una capacità di 27.543 posti a sedere numerati, situati proprio di fronte al terreno di gioco in erba. I calorosi sostenitori locali prendono posto nella tribuna Sud, mentre uno spazio nella Tribuna Nord è riservato agli eventuali tifosi ospiti, con solamente una parete in plexiglass a separare le due fazioni.
STORIA
La costruzione di questo impianto sportivo risale al 1932 ed è stata dedicata, su iniziativa del presidente della squadra di calcio Reggina, Giuseppe Vilardi, a Michele Bianchi, un sindacalista e rivoluzionario che fu nominato Segretario Generale del Ministero degli Interni nel 1928. Bianchi si distinse per il suo impegno nel promuovere lo sviluppo economico della Calabria. Nel corso degli anni, lo stadio ha subito varie modifiche nel nome, fino a ricevere l’attuale denominazione “Oreste Granillo“, in onore del presidente della Reggina che la guidò alla promozione in Serie B. Oreste Granillo fu anche sindaco della città dal 1980 al 1982.
Dopo la costruzione iniziale, lo stadio ha visto una serie di progetti di ampliamento e ristrutturazione. Negli anni ’60, è stata coperta la tribuna Ovest, mentre negli anni ’80 è stata aggiunta la Curva Nord, ora conosciuta come Tribuna Nord, che non faceva parte del progetto originale, portando la capacità a 15.000 posti a sedere e introducendo una pista di atletica. A partire dal 1997, l’impianto è stato completamente rinnovato a fasi successive. Inizialmente, è stata demolita la Curva Sud, seguita dalla Curva Nord e dalla gradinata. Infine, è stata rimossa la tribuna coperta. La pista d’atletica è stata completamente eliminata, e il 18 settembre 1999, il nuovo Stadio Oreste Granillo è stato inaugurato in occasione di una partita di Serie A tra la Reggina e la Fiorentina (risultato 2-2, con reti di Kallon, Firicano e Heinrich per la Reggina).
Lo stadio Oreste Granillo è stato anche scelto come sede per due partite della Nazionale Italiana: un’amichevole contro il Portogallo il 26 aprile 2000 (vinta dall’Italia per 2-0, con gol di Iuliano e Totti, con circa 25.000 spettatori), e una partita di qualificazione agli Europei 2004 contro l’Azerbaijan il 11 ottobre 2003 (vinta 4-0 con due reti di Inzaghi e una ciascuna di Vieri e Di Vaio, con circa 22.000 spettatori presenti).
DATI TECNICI
Proprietà
Comune di Reggio Calabria
  
Indirizzo
Via Erminio Bercarich, 4
89129 Reggio Calabria
Capienza
23645
Misura campo
105 x 68 m
Anno di costruzione
1932